Screaming Frog – versione 19 Peel

Peel, la nuova versione 19.0 di Screaming Frog, scopri gli upgrade e i bug fix.

Versione 19.0 Peel

Appena uscita la nuova verisone 19.0 di Screaming Frog SEO Spider chiamata internamente “Peel”.
Questo aggiornamento contiene diversi upgrade significativi, nuove funzionalità e miglioramenti basati sul feedback degli utenti.

Update del Design

Piccolo aggiornamento dell’interfaccia grafica con nuovo filtro per la scelta della tipologia di scansione: sottodominio, sottocartella, tutti i sottodomini, spostata nella barra di navigazione principale per una maggiore facilità d’uso.

Barra principale del seo spider rinnovata nel design

Ux Migliorata

La configurazione principale (“Crawl Config“) è stata unificata in un’unica finestra di dialogo, con collegamenti a ciascuna sezione. Ciò rende la configurazione del Seo Audit più efficiente rispetto all’apertura e chiusura di ciascuna scheda separatamente.

In questa nuova finestra di dialogo sono stati inserite anche funzioni come il “salvataggio” e il “caricamento dei profili” di configurazione, rispetto che nel menu “File”in cui erano presenti precedentemente.

Le impostazioni di sistema come l’interfaccia utente, la lingua, la modalità di archiviazione e altro sono invece disponibili sotto ‘File > Impostazioni’ su Windows e Linux o ‘Screaming Frog SEO Spider > Impostazioni’ su macOS.

storage mode nella versione 19 del seo spider

Segmenti

Da questa versione è inoltre possibile segmentare una scansione per identificare e monitorare meglio problemi e opportunità da diversi modelli, tipi di pagina o aree di priorità.

La configurazione di segmentazione è accessibile tramite il menu di configurazione o la scheda “Segmenti” sulla destra e consente di suddividere in segmenti in base a qualsiasi dato trovato nella scansione, inclusi dati provenienti da API come GA o GSC, o analisi post-scansione.

È possibile impostare un segmento all’inizio, durante o alla fine di una scansione.

Quando i segmenti sono impostati, nella scheda “Issue” sulla sidebar di destra è inclusa una barra dei segmenti, in modo da poter vedere rapidamente dove sul sito si trovano i problemi e criticità con un semplice colpo d’occhio.

È quindi possibile utilizzare il filtro dei segmenti di destra per visualizzare in dettaglio i singoli segmenti.

È disponibile una nuova scheda “Segmenti” a destra con una visualizzazione aggregata, per vedere rapidamente dove si trovano i problemi per segmento.

tab dedicata ai segmenti

Puoi utilizzare il filtro “Visualizza” della scheda Segmenti per analizzare meglio elementi come la profondità di scansione per segmento.

O quali segmenti abbiano differenti tipologie di errore.

La funzionalità “segmenti” è integrata in varie altre funzionalità del Seo Spider, ad esempio nella “crawl visualisation” puoi scegliere il colore del segmento.

Puoi anche scegliere di creare Sitemap XML per segmento e il SEO Spider creerà automaticamente un file “Sitemap Index” che fa riferimento a ciascuna Sitemap segmentata.

All’interno dell’esportazione per Looker Studio per i report di scansione automatizzata, verrà creato automaticamente anche un foglio separato per ciascun segmento creato. Ciò significa che potrai monitorare i problemi per segmento anche in un rapporto di scansione di Looker Studio.

Visual Custom Extraction

La “Custom Extraction” è una funzionalità super potente presente nel SEO Spider, ma è anche una funzionalità piuttosto avanzata e molti utenti potrebbero trovarsi in difficoltà nell’utilizzo di XPath o CSSPath.

Per facilitare questo, dalla versione 19.0 sarà possibile aprire una pagina web nel tuo browser integrato e selezionare gli elementi che desideri estrarre dalla pagina web, dall’HTML Raw o dall’HTML renderizzato. Il Seo Spider formulerà il corretto XPath/CSSPath per te e fornirà anche una gamma di altre opzioni.

Basterà fare clic sull’icona della pagina Web sul lato di un estrattore per visualizzare la navigazione.

custom extraction elaborata dal seo spider

Inserisci l’URL che desideri recuperare, quindi seleziona l’elemento sulla pagina. Il SEO Spider evidenzierà quindi l’area che desideri estrarre e creerà un’espressione per te, con un’anteprima di ciò che verrà estratto in base all’HTML grezzo o renderizzato.

Puoi passare alla visualizzazione Rendering o HTML sorgente e scegliere anche una riga di HTML. Ad esempio, se desideri estrarre il “contenuto” di un tag OG:

Esempio custom extraction con il seo spider

Puoi quindi selezionare l’attributo che desideri estrarre dal menu a discesa e Screaming Frog formulerà l’espressione per te.

In questo caso riportato di seguito, verrà recuperato il tempo di pubblicazione, che viene mostrato nella sorgente e visualizzato nelle anteprime HTML dopo aver selezionato l’attributo “content”.

Se invece hai padronanza di XPath, CSSPath e regex, potrai continuare a inserire le tue espressioni nello stesso modo di prima.

Al momento questa nuova funzionalità non aiuta con l’estrazione di JS, ma Lo staff di Screaming Frog prevede di estendere questa funzionalità per aiutare a ricavare qualsiasi cosa dall’HTML.

Seo Spider Ver. 19.0